You are here: Home

GBPress.net Gregorian & Biblical Press

Shopping chart

Your Cart is currently empty.
Banner
La testimonianza necessaria

La testimonianza necessaria

“Analecta Biblica” 210 - pp. 462 - 978-88-7653-684-7       

More...
La Teologia della Riconciliazione nell’epistolario paolino

La Teologia della Riconciliazione nell’epistolario paolino

“Subsidia Biblica” 46, 2015 – 978-88-7653-683-0

More...
La sposa di Dio

La sposa di Dio

“Theologia” 16 , 2015, pp. 532 - 978-88-7839-323-3  

More...
Il grande mistero di “sacrificium”

Il grande mistero di “sacrificium”

Vol.  I Teologia liturgica pp. 448Vol. II Documentazione liturgica pp. 584Il grande mistero di “sacrificium”.2015, 2 voll. 978-88-7839-322-6 

More...
El símbolo antropologico de los vestidos en el libro del Apocalipsis

El símbolo antropologico de los vestidos en el libro del Apocalipsis

“Tesi Gregoriana” Teologia 218 - 2015, 978-88-7839-324-0   

More...
The Bible and Asian Culture

The Bible and Asian Culture

The Bible and Asian Culture“Bibbia in Dialogo” 6 - 2015, 978-88-7653-681-6 Carlo Maria Martini International Award (2013-2014).

More...
I Gesuiti e la Terra Santa

I Gesuiti e la Terra Santa

2015, pp. 160 - 978-88-7653-680-9

More...
La rilevanza del cristianesimo come paradosso e con-passione.

La rilevanza del cristianesimo come paradosso e con-passione.

“Tesi Gregoriana” Teologia 217 - 2015, pp. 432 - 978-88-7839-321-9 

More...
Lonergan’s Anthropology Revisited

Lonergan’s Anthropology Revisited

Whelan Gerard (ed.)The next Fifty Years of Vatican II“Analecta Gregoriana” 324 - 2015, pp. 544 - 978-88-7839-320-2   

More...
Les textes hourrites de Meskéné/Emar

Les textes hourrites de Meskéné/Emar

Salvini Mirjo“Analecta Orientalia” 57Vol. I - Transcriptions, autographies, planches photographiques2015, pp. 389  Vol. II  - Thesaurus2015, pp. 289978-88-7653-679-3  {product_snapshot:id=1505}

More...
Commencement d’un parcours Une étude exégétique et théologique  de Jn 3,1-21

Commencement d’un parcours Une étude exégétique et théologique de Jn 3,1-21

"Tesi Gregoriana" Teologia 2162015 pp. 320  978-88-7839-319-6 

More...
Il cieco illuminato e i vedenti accecati di fronte alla luce di Cristo

Il cieco illuminato e i vedenti accecati di fronte alla luce di Cristo

“Tesi Gregoriana” Teologia 2152015, pp.  400 - 978-88-7839-318-9 

More...
La presenza di Dio tra gli uomini.

La presenza di Dio tra gli uomini.

“Tesi Gregoriana” Teologia 214 2015, 978-88-7839- 317-2 

More...
Le fait synoptique reconsidéré

Le fait synoptique reconsidéré

“Retorica Biblica e Semitica” 7 2015, 978-88-7839-316-5    

More...
Les huit psaumes acrostiches alphabétiques

Les huit psaumes acrostiches alphabétiques

« Retorica Biblica e Semitica » 6 2015, 978-88-7839-315-8  

More...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

GBPress.net : Gregorian University and Pontifical Biblical Institute Printing and Publishing Services

La testimonianza necessaria

There are no translations available.

Landi Antonio

“Analecta Biblica” 210

2015, pp. 462 

978-88-7653-684-7

€35.00
Add to Cart


 

La finale del libro degli Atti degli Apostoli rappresenta per gli studiosi un vero e proprio enigma. Il lettore prova un senso d’insoddisfazione per la conclusione del racconto, poiché nulla si dice del processo e della morte di Paolo. La reticenza lucana si estende anche al tema dell’evangelizzazione fino ai confini della terra e all’esito del conflitto cristianesimo-giudaismo. Pur senza trascurare tali questioni, il nostro studio intende concentrarsi sul ruolo narrativo conferito da Luca a Paolo. La scelta di terminare la sua duplice opera (Luca-Atti) con l’immagine dell’apostolo che evangelizza a Roma, risponde a nostro avviso a tre istanze narrativo-teologiche: 1) modellato in prospettiva cristologica, Paolo prosegue la missione del Cristo, da cui è stato eletto per divenirne testimone; 2) nel ritratto di Paolo, Luca condensa il progetto identitario della cristianità cui egli stesso appartiene; 3) attraverso la descrizione dell’attività testimoniale di Paolo a Roma, il narratore intende tracciare un profilo esemplare per il suo lettore. 

 

Antonio Landi (1980), presbitero dell’Arcidiocesi di Amalfi-Cava de’ Tirreni (2005), ha conseguito la Licenza e il Dottorato in Scienze Bibliche presso il Pontificio Istituto Biblico. Attualmente, è docente di Sacra Scrittura presso la Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale (sez. S. Tommaso – Napoli) e collabora con riviste specializzate in ambito teologico (Asprenas) e biblico (Biblica e Rivista Biblica).

 

 

 

 

 

 

La sposa di Dio

There are no translations available.

Ghio Giorgio

“Theologia” 16

2015, pp. 532

978-88-7839-323-3 

€37.00
Add to Cart



La Sposa di Dio esamina il legame materno della Beata Vergine Maria nei confronti della Chiesa – tradizionalmente designato come maternità spirituale e compreso come estensione della maternità divina – quale paradigma dell’intero processo dell’azione trinitaria ad extra, nonché come chiave di una comprensione più profonda della stessa vita intradivina, che in esso si riflette.

Una volta stabilita la legittimità del concetto di maternità spirituale sulla base dell’analogia esistente tra la generazione naturale e la rigenerazione soprannaturale dei credenti, lo sviluppo diacronico della relativa dottrina è presentato nelle sue tappe principali dalla Sacra Scrittura al più recente Magistero pontificio, in una respirazione a due polmoni e in base al principio della crescita organica del dogma. La maternità spirituale viene poi fondata sistematicamente nei tre momenti storico-salvifici della sua costituzione: l’Incarnazione, la Passione e la Pentecoste. L’universale maternità di Maria è infine considerata in rapporto all’economia divina nella sua interezza, relativamente alle tre fasi in cui essa si articola: Creazione, Redenzione e Santificazione.

Astenendosi dall’entrare nel dibattito mariologico attuale, la ricerca analizza le testimonianze di una ricchissima tradizione in un’ottica originale che, mettendo in luce il realismo del rapporto materno considerato, schiude molteplici prospettive teologiche e culturali che in esso si intersecano. In colei che, in qualità di sposa delle divine Persone, è diventata Madre di Dio e della Chiesa è già visibile il compimento della vocazione umana e di quel mistero di unità che il Cristo ha realizzato.

 

Don Giorgio Ghio è nato a Roma nel 1964. Dopo la maturità classica ha dapprima effettuato studi linguistici, quindi quelli filosofico-teologici di base, seguiti da studi musicali presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra. Ha conseguito il baccalaureato in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense nel 1993, la licenza e il dottorato in Scienze Ecclesiastiche Orientali presso il Pontificio Istituto Orientale rispettivamente nel 2008 e nel 2015. Ordinato sacerdote nel 1995, ha esercitato il ministero in Italia e all’estero.