Errore
  • Errore nel caricamento dei Moduli:MySQL server has gone away SQL=SELECT m.* FROM jos_modules as m LEFT JOIN jos_modules_menu AS mm ON mm.moduleid = m.id WHERE m.published = 1 AND m.access <= 0 AND m.client_id = 0 AND ( mm.menuid = 141 OR mm.menuid = 0 ) ORDER BY m.position, m.ordering
  • Errore nel caricamento dei Moduli:MySQL server has gone away SQL=SELECT m.* FROM jos_modules as m LEFT JOIN jos_modules_menu AS mm ON mm.moduleid = m.id WHERE m.published = 1 AND m.access <= 0 AND m.client_id = 0 AND ( mm.menuid = 141 OR mm.menuid = 0 ) ORDER BY m.position, m.ordering
  • Errore nel caricamento dei Moduli:MySQL server has gone away SQL=SELECT m.* FROM jos_modules as m LEFT JOIN jos_modules_menu AS mm ON mm.moduleid = m.id WHERE m.published = 1 AND m.access <= 0 AND m.client_id = 0 AND ( mm.menuid = 141 OR mm.menuid = 0 ) ORDER BY m.position, m.ordering
  • Errore nel caricamento dei Moduli:MySQL server has gone away SQL=SELECT m.* FROM jos_modules as m LEFT JOIN jos_modules_menu AS mm ON mm.moduleid = m.id WHERE m.published = 1 AND m.access <= 0 AND m.client_id = 0 AND ( mm.menuid = 141 OR mm.menuid = 0 ) ORDER BY m.position, m.ordering
  • Errore nel caricamento dei Moduli:MySQL server has gone away SQL=SELECT m.* FROM jos_modules as m LEFT JOIN jos_modules_menu AS mm ON mm.moduleid = m.id WHERE m.published = 1 AND m.access <= 0 AND m.client_id = 0 AND ( mm.menuid = 141 OR mm.menuid = 0 ) ORDER BY m.position, m.ordering
  • Errore nel caricamento dei Moduli:MySQL server has gone away SQL=SELECT m.* FROM jos_modules as m LEFT JOIN jos_modules_menu AS mm ON mm.moduleid = m.id WHERE m.published = 1 AND m.access <= 0 AND m.client_id = 0 AND ( mm.menuid = 141 OR mm.menuid = 0 ) ORDER BY m.position, m.ordering
  • Errore nel caricamento dei Moduli:MySQL server has gone away SQL=SELECT m.* FROM jos_modules as m LEFT JOIN jos_modules_menu AS mm ON mm.moduleid = m.id WHERE m.published = 1 AND m.access <= 0 AND m.client_id = 0 AND ( mm.menuid = 141 OR mm.menuid = 0 ) ORDER BY m.position, m.ordering
  • Errore nel caricamento dei Moduli:MySQL server has gone away SQL=SELECT m.* FROM jos_modules as m LEFT JOIN jos_modules_menu AS mm ON mm.moduleid = m.id WHERE m.published = 1 AND m.access <= 0 AND m.client_id = 0 AND ( mm.menuid = 141 OR mm.menuid = 0 ) ORDER BY m.position, m.ordering
Il sacerdozio regale dei fedeli nei prodromi del Concilio EcumenIL SANGUE DI CRISTO NELLA TEOLOGIA

il sangue dell'alleanza e la salvezza dei peccatori
Visualizza Ingrandimento


il sangue dell'alleanza e la salvezza dei peccatori

Prezzo (per 1 volume): Chiama per il Prezzo



Michelini Giulio "Analecta Gregoriana 306" 2010, pp. 552 Il tema del sangue dell’alleanza è una chiave di lettura efficace della teologia matteana per comprendere l’idea della remissione dei peccati compiuta da Gesù Cristo. Il Primo Vangelo infatti è l’unico a vedere associati, nella formula delle parole sul calice di Mt 26,28, i concetti di alleanza, remissione dei peccati e aspersione del sangue. La stessa teologia sulla liberazione dai peccati appare peraltro sin dalle prime righe di Matteo, in 1,21, dove il nome di Gesù viene legato alla salvezza del popolo dai suoi peccati. Il sangue compare poi nella parte conclusiva del vangelo, soprattutto nel racconto della passione. La questione dell’alleanza è molto presente nella recente ricerca teologica biblica. A partire dall’affermazione della Dei Verbum sull’unità dei due testamenti, e dalla considerazione che “Cristo ha fondato la Nuova Allenaza nel suo sangue” (DV 16), si è giunti a formulare ipotesi diverse sulla reciproca relazione tra Prima (Antica) e Nuova Alleanza. Nel Vangelo di Matteo non appare il concetto di nuova alleanza nelle parole sul calice, mentre altrove nel Nuovo Testamento la “novità” dell’alleanza in Gesù viene espressa. La ragione di questa assenza non è stata ancora esaurientemente toccata a riguardo del Primo Vangelo, e viene perciò affrontata da vicino in questa ricerca. Il lavoro prende l’avvio dalla Wirkungsgeschichte dei testi e dei temi oggetto della tesi, per poi spostarsi all’indagine esegetica e teologica dei capp. 26-27 del vangelo, soffermandosi sulle singole pericopi che contengono il concetto di sangue (Mt 26, 26–30; 27,3–10; 27,15–26). Grazie anche al ricorso alla tradizione interpretativa giudaica, viene formulata una nuova ipotesi interpretativa, basata sul rapporto con la simbolica del Kippur, dimostrando così che esiste un posto peculiare di Israele in rapporto all’effusione del sangue di Gesù “per i peccatori”, e che la morte di Cristo è vista dall’evangelista in continuità con i sacrifici del tempio. Giulio Michelini,1963, frate minore, vive a Perugia ed insegna Nuovo Testamento all’Istituto Teologico di Assisi. Ha studiato alla Facoltà di Lingue dell’Università di Perugia, dove ha lavorato sulla traduzione in gotico del Vangelo secondo Matteo, alla Pontificia Università Gregoriana, dove ha conseguito il dottorato in Teologia biblica, e al Bat Kol Institute di Gerusalemme. Ha pubblicato diversi articoli scientifici, e ultimamente con i coniugi Gillini-Zattoni, una introduzione al libro di Tobia (La lotta tra il demone e l’angelo, San Paolo 2007) e una sul libro di Rut, La straniera coraggiosa, San Paolo 2009 (con un intervento di Massimo Cacciari). Il suo lavoro di dottorato all’Università Gregoriana ha ricevuto il Premio Bellarmino come miglior tesi per l’anno 2008-2009.







Ultimo Aggiornamento: giovedì, 30 marzo 2017 00:47