You are here: Home GREGORIAN Analecta Gregoriana 228 Punta suprema dell’anima

GBPress.net Gregorian & Biblical Press

Il tuo carrello

Il carrello è vuoto.

228 Punta suprema dell’anima

E-mail Stampa PDF

Poli Tullio   

 “Analecta Gregoriana” 228

1982, pp. VII -  208

978-88-7652-199-7  

€20.00
Acquista

Nel corso dell’ opera di S. Francois de Sales ciò che egli esprime con vari termini e locuzioni, quali “fine, suprema punta”, “cima”, “estremità” dell’anima o dello spirito viene precisandosi come il grado supremo dello spirito dell’uomo credente, organo degli esercizi più elevati dell’amore per Dio. L’uso di tali espressioni non è esclusivo del vescovo di Ginevra, anche nell’area francese; e il lavoro contenuto non costituisce in sé l’oggetto primario del suo insegnamento. Tutto questo però non rende meno degno d’interesse un loro esame: nel pensiero di Francois de Sales, in tale grado supremo dello spirito confluiscono, dal punto di vista antropologico, gli aspetti fondamentali della vita spirituale attiva, vissuti al loro livello più elevato e i temi teologici dell’organismo soprannaturale e ciò anche nella loro originalità salesiana: all’introduzione di tali espressioni è legato talora lo stesso sviluppo del pensiero del vescovo di Ginevra. Alla “punta” viene attribuito, specie nell’opera della riflessione più matura, il Traitté, l’essere “la sede vera e naturale” di fede, speranza e carità., l’organo di un sentimento semplice della presenza di Dio e dell’attività nella passività del raccoglimento amoroso, ed infine ciò con cui si acquiesce, anche nelle situazioni di conflitto interiore, al beneplacito di Dio.

 

 
Powered By JFBConnect


Network



Centro Assistenza

DOVE SIAMO
Piazza della Pillotta 35
Visualizzazione ingrandita della mappa
Visualizzazione ingrandita Street View

Non esitare a contattarci per ogni informazione o dubbio