You are here: Home UNIVERSID. GREGORIANA Theologia

GBPress.net Gregorian & Biblical Press

Il tuo carrello

O seu carrinho de compras encontra-se vazio no momento.

Theologia

La sposa di Dio

E-mail Imprimir PDF
There are no translations available.

Ghio Giorgio

“Theologia” 16

2015, pp. 532

978-88-7839-323-3 

€37.00
Adicionar ao Pedido



La Sposa di Dio esamina il legame materno della Beata Vergine Maria nei confronti della Chiesa – tradizionalmente designato come maternità spirituale e compreso come estensione della maternità divina – quale paradigma dell’intero processo dell’azione trinitaria ad extra, nonché come chiave di una comprensione più profonda della stessa vita intradivina, che in esso si riflette.

Una volta stabilita la legittimità del concetto di maternità spirituale sulla base dell’analogia esistente tra la generazione naturale e la rigenerazione soprannaturale dei credenti, lo sviluppo diacronico della relativa dottrina è presentato nelle sue tappe principali dalla Sacra Scrittura al più recente Magistero pontificio, in una respirazione a due polmoni e in base al principio della crescita organica del dogma. La maternità spirituale viene poi fondata sistematicamente nei tre momenti storico-salvifici della sua costituzione: l’Incarnazione, la Passione e la Pentecoste. L’universale maternità di Maria è infine considerata in rapporto all’economia divina nella sua interezza, relativamente alle tre fasi in cui essa si articola: Creazione, Redenzione e Santificazione.

Astenendosi dall’entrare nel dibattito mariologico attuale, la ricerca analizza le testimonianze di una ricchissima tradizione in un’ottica originale che, mettendo in luce il realismo del rapporto materno considerato, schiude molteplici prospettive teologiche e culturali che in esso si intersecano. In colei che, in qualità di sposa delle divine Persone, è diventata Madre di Dio e della Chiesa è già visibile il compimento della vocazione umana e di quel mistero di unità che il Cristo ha realizzato.

 

Don Giorgio Ghio è nato a Roma nel 1964. Dopo la maturità classica ha dapprima effettuato studi linguistici, quindi quelli filosofico-teologici di base, seguiti da studi musicali presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra. Ha conseguito il baccalaureato in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense nel 1993, la licenza e il dottorato in Scienze Ecclesiastiche Orientali presso il Pontificio Istituto Orientale rispettivamente nel 2008 e nel 2015. Ordinato sacerdote nel 1995, ha esercitato il ministero in Italia e all’estero.

 

 

Agire di Dio e libertà dell’uomo

E-mail Imprimir PDF
There are no translations available.

Renczes Philipp G.

Agire di Dio e libertà dell’uomo

Ricerche sull’antropologia teologica di san Massimo il Confessore

“Theologia” 15

2014, pp. 436

978-88-7839-298-4

€30.00
Adicionar ao Pedido




 

La presente ricerca che prevede l’articolazione del rapport di divinizzazione tra Dio e l’uomo a partire dai poli fondamentali espresso da energia (ἐνἑργεια) e capacità ricettiva (ἒξις) si articolerà in una sorta di trittico imposto dalla struttura tripartita dell’essere, l’essere, l’essere bene e l’essere-bene-sempre, indicata da Massimo stesso. In una prima parte, svilupperemo il polo dell’ἐνἑργεια per mettere in evidenza la dimensione ontologica, l’essere della relazione tra Dio e l’uomo, la seconda parte sarà incentrata sulla dimensione etica, l’essere-bene, che esprime il rapporto tra Dio e l’uomo a partire dal polo dell’ἒξις, la terza parte, infine, metterà in luce la dimensione cristo-pneumatologica della divinizzazione che mostra il ruolo congiunto dell’ἐνἑργεια e dell’ἒξις nell’accesso all’essere-bene-sempre. In Massimo il Confessore le dimensioni ontologica e cristologica si accavallano, il suo interesse per un’inchiesta ontologica ha sempre avuto come ragion d’essere la risposta ad un interrogativo sulla natura umana di Gesù Cristo che ha manifestato il fine di ogni uomo: la propria divinizzazione, cioè diventare simile a Gesù Cristo. Il presente studio mette in evidenza la “struttura della condizione umana” che, secondo il Confessore, caratterizza ogni cristiano chiamato a seguire Gesù Cristo nella e attraverso la sua libertà e che avvicina ma anche ma anche differenzia l’uomo dalla condizione di umanità di Cristo nell’unione ipostatica.

 

Philipp G. Renczes SJ è professore della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Gregoriana   e professore invitato presso il Pontificio Istituto orientale e l’Istituto Patristico Augustinianum. Dal 2011 dirige il Centro Cardinal Bea per gli studi giudaici nella Pontificia Università Gregoriana. Tra gli scritti pubblicati: L’apporto di Massimo il Confessore a una precisazione dell’antropologia teologica dei Padri, Roma (2002); L’emergenza educativa secondo i Padri della Chiesa, Roma (2008); L’interiorità agostiniana: un concetto dualistico?, Napoli (2011); The Scope of Rahner’s Fundamental Axiom in the Patristic Perspective: A Dialogue of Systematic and Historical Theology, London/New York (2012)

 

 

 

Cristianismo y Realidad

E-mail Imprimir PDF
There are no translations available.

Millás José M.

Cristianismo y Realidad

La credibilidad de Cristo en J. Monserrat y la novedad teológica de X. Zubiri

“Theologia” 14

2014, pp. 338

978-88-7839-292-2  

€15.00
Adicionar ao Pedido


 

El origen de este escrito son los Apuntes para mis estudiantes, y su recepción positiva me ha animado a transformalos en material publicable. El texto inicia con elementos de la filosofia zubiriana de la realidad (1y2), y prosegue con la credibilidad de Cristo según J. Monserrat. Ėl muestra la coherencia de la actitud agnóstica y la posibilidad de superarla descrubriendo el sentido del silencio de Dios y reconociendo la decisiva fuerza de verdad en la “debilidad” de Cristo (3-5). Zubiri ha aplicado su filosofia a la teologia (6-12), y la exposición tiene interés por dos razones: el punto de partida es una comprensión actual del mundo y del hombre que prescinde de elementos radicados en la filosofia griega, y en el resultado emerge con fuerza la figura de Cristo, centro y clave del pensamiento cristiano. Por ello el texto puede ser de ayuda en estos tiempos de renovación de la teologia.

José J. Millâs sj, (Barcellona 1940) ha estudiado filosofia y teologia en Sant Cugat del Vallès. En 1984 abtuvo el doctorado en teologia (Frankfurt a.M.) y desde 1985 es profesor de teologia en la Universidad Gregoriana de Roma. Se ha dedicado al tema de la credibilidad de Cristo y al estudio de la filosofia de di X. Zubiri, publicando inicialmente La realidad de Dios (2004) y La figura di Cristo (2006), y ampliándolo luego en Cristianismo y Realidad.

 

Evangelii Gaudium: il testo ci interroga

E-mail Imprimir PDF
There are no translations available.

AA.VV.

Evangelii Gaudium: il testo ci interroga

Chiavi di lettura, testimonianze e prospettive

“Theologia” 13

978-88-7839-290-8 pp. 304

€30.00
Adicionar ao Pedido

 

Cristianesimo e Realtà II vol.

E-mail Imprimir PDF
There are no translations available.

Millás José M.

“Theologia” 12 -  II Vol.

2014, pp. 208

978-88-7839-284-7

€15.00
Adicionar ao Pedido


 

Questo scritto, secondo volume di Cristianesimo e Realtà, tradotto dal R.P. Domenico Ronchitelli SJ, vuole presentare i risultati ottenuti da X. Zubiri, nell’applicazione alla teologia della sua filosofia, trattata nella prima parte. Da questa operazione viene fuori una esposizione sistematica di contenuti fondamentali alla fede (Trinità, Creazione, Incarnazione…) L’interesse dell’esposizione risiede sia nel fatto che è stata eseguita partendo da una comprensione attuale del mondo e dell’uomo, sia nelle conseguenze che ne derivano, in particolare due. Da una parte l’approccio alle questioni teologiche e il loro sviluppo sistematico fanno a meno degli elementi radicati nella filosofia greca, che nei secoli hanno avuto un influsso determinante sulla teologia. Dall’altra, nell’esposizione emerge con forza la realtà di Cristo come centro del pensiero cristiano. Mi auguro che il testo possa essere d’aiuto nell’attuale processo di rinnovamento della teologia.

 

José J. Millâs sj, (Barcellona 1940) ha studiato filosofia e teologia presso Sant Cugat (Spagna). Nel 1984 ha ottenuto il dottorato in teologia (Frankfurt a.M.) e dal 1985 è stato docente di teologia presso la Pontificia Università Gregoriana. Si è interessato alla filosofia di X. Zubiri e al tema della credibilità di Cristo nella prima pubblicazione Cristianesimo e Realtà, la credibilità di Cristo nell’epoca della Scienza (2013). Con il secondo volume Cristianesimo e realtà, Novità teologiche nel pensiero di X. Zubiri, presenta l’applicazione della filosofia zubiriana alla teologia.

 

Il cuore di Cristo è il cuore di Paolo

E-mail Imprimir PDF
There are no translations available.

altBrodeur, Scott N. sj

"Theologia" 11

2013, pp. 448

978-88-7839-263-2

€33.00
Adicionar ao Pedido

 

Cristianesimo e Realtà

E-mail Imprimir PDF
There are no translations available.

altMillas José M.

"Theologia" 10

2013, pp. 144 978-88-7839-252-6 

€15.00
Adicionar ao Pedido



 

Karl Rahner. Percorsi di ricerca

E-mail Imprimir PDF
There are no translations available.

Salatiello, Giorgia (a cura di)

"Theologia" 9

2012 pp. 304

978-88-7839-237-3

€30.00
Adicionar ao Pedido


 
Página 1 de 2
Powered By JFBConnect


Network



Central de Ajuda

Gregorina & Biblical Press

Piazza della Pilotta 35 - 00187 Roma (Italy)

  • Tel: (+06) 6781567
  • Fax: (+06) 6780588
  • Email: contact@gbpress.net
  • Website:www.gbpress.net